Presentazione, commenti e recensioni delle manifestazioni

 

 
Ieri, 6 maggio 2016, le scuole elementari e medie del comune di Ventasso sono venute a Vallisnera ad assistere alla rievocazione storica, in occasione della chiusura del progetto di studio sullo Statuto.

L'Associazione, in collaborazione con Rachele Grassi e Andrea Poletti, ha promosso un progetto di studio per le scuole elementari e medie incentrato sullo statuto dei Vallisneri.
I ragazzi guidati da maestre e professori hanno presentato dopo una breve rievocazione i loro elaborati, commentando gli antichi articoli di legge.
Le varie ricerche corredate da foto, cartine e disegni, esposte sul sagrato della chiesa hanno analizzato con precisione alcuni articoli delle statuto promulgato dai Vallisneri, mettendo in evidenza i cambiamenti nei codici che sono avvenuti durante i secoli.
Creando un parallelo con la legislazione odierna si è parlato di molti problemi ancora attuali, della pericolosità degli incendi e della caccia, della tutela ambientale, della necessità delle leggi a tutela della sicurezza e dell'evoluzione legislativa che hanno portato, ad esempio, a considerare il lupo non un mostro da sterminare ma un'importante elemento del nostro ambiente naturale.
Ascoltando l'esposizione delle ricerche non posso che provare un senso di fiducia nelle nuove generazioni, che considerano legalità, ambiente e storia come valori da conoscere, tutelare e trasmettere ai posteri.


Programma RievocazioneIl 12 Agosto, si è svolta  a Vallisnera la VII Rievocazione storica dello Statuto. Il corteo partito dalla piazza di Summavilla ha percorso l'antica strada nel bosco fino alla Chiesa di San Pietro e Paolo, dove sono stati letti alcuni articoli dello Statuto, successivamente si è spostato nel centro storico della villa di sotto dove è stato liberato il servo Gualtiero e si è svolto lo spettacolo degli sbandieratori di Quattro Castella...dati, preposti ed eletti gli infrascritti statuti, provisione et reformatione fatti e ordinati p. essi Nobili Signori et essi uomini, volarizzati p. esso Massimo Nodare, che se detto statuto e provisione e reformatione ad essi piacevano e no et tutti o in parte, che debbano aggiungere o sminuire, correggere et emendare secondo il bisogno o meglio reformare e dopo quelli corretti approvagli, riceverli, tenerli et observargli p. loro lege  municipali statuti et ordinamenti di detta Corte di Valisnera in ogni tempo, come sarano et stano; li quali tutti olduti e con diligenza intesi p. essi Signori et huomini ut supra rifermano con verità, presenza e autorità gli prefati Signori gli predetti statuti con tutte le loro parti
...hanno approvato e spontaneamente hanno promesso d'osservare e così vogliano e consentano p. l'avenire in essa corte....

Nell'anno 1237 Bonaccorso Vallisneri, in qualità di ambasciatore del Comune di Reggio Emilia, promuove un giuramento di fedeltà, da parte dei paesi assoggettati alla famiglia Vallisneri, al Comune di Reggio.
Giurano in totale 24 uomini di Vallisnera,  dei quali la metà appartenenti alla famiglia Vallisneri ed altri abitanti di Acquabona, Nismozza, Collagna e Ramiseto.